Italia, Schei

Bandiera verde la trionferà

Ai bei tempi quando i comunisti erano rossi, e fieri di esserlo, nell’Unione Sovietica Felix i Gosplan, le Commissioni statali per la Pianificazione, sfornavano i famosi piani quinquennali di sviluppo economico, la cui favolosa efficienza non ha mai sofferto le dure smentite della Storia. Ora che il vecchio Partito Comunista Italiano gioca in serie A col nome di Partito Democratico, non poteva certo essere da meno dei confratelli dell’epoca del Piccolo Padre. Ecco dunque il grandioso piano decennale – rigorosamente da un milione di posti di lavoro tondo tondo – rigorosamente in dieci punti tondi tondi – annunciato da Walter Veltroni in occasione di un convegno organizzato dagli Ecologisti Democratici, il Comitato Centrale della consapevolezza biodemocratica. Se Iosif Vissarionovic Dzhugashvili, passato alla storia col mitico nome di Stalin (“d’acciaio”), aveva un debole giustificatissimo per l’industria pesante, il braccio armato della Rivoluzione economica rossa, per il nostro gentile Timoniere “La Rivoluzione verde è l’unica leva di sviluppo dell’economia occidentale”. Il piano è “serio”. E in sintesi questi sono i dieci punti del Decalogo Economico:

Ascolta, è il Segretario del Partito che ti parla:

  1. Tu costruirai, acquisterai, abiterai solo edifici ecologici
  2. Tu acquisterai e guiderai solo auto ecologiche
  3. Tu ti muoverai solo con mezzi di trasporto ecologici
  4. Tu acquisterai e userai solo elettrodomestici ecologici
  5. Onora e sostieni la bioenergia
  6. Onora e sostieni i bioregolamenti
  7. Onora e sostieni il bioturismo e la bioagricoltura
  8. Onora e sostieni la bioricerca
  9. Onora e sostieni il bioriciclo dei rifiuti
  10. Onora e sostieni le bioinfrastrutture

Se osserverai queste regole lo Stato ti premierà con sconti e facilitazioni finanziati dalle tasche dei controrivoluzionari, già fin d’ora colpevoli nel loro cuore di crimini contro l’umanità. Evviva l’ecocomunismo e la libertà!

Advertisements

6 thoughts on “Bandiera verde la trionferà”

  1. .. e “non desiderare il Suv d’altri”? (Sai con ‘sto Global Warming che porta tutta ‘sta neve e ghiaccio in giro, un 4×4 pur non bioecologico a volte risolve).
    🙂
    ciao, Abr

  2. Obama, il Veltroni in versione abbronzata, sta facendo robe del genere. E’ stato calcolato che le sue politiche finiranno per accollare un costo ulteriore di 5.000 dollari ad auto dotate di tecnologie eco-salvifiche. Dico 5.000 dollari! Solo per far guadagnare i suoi lobbysti… Ops, forse con un presidente eco-votato dagli eco-puristi la parola “lobby” non si può dire…

  3. @ abr
    Ma io so già che tu vai in giro col Certificato – anzi con l’Autocertificazione – anzi col Documento Sostitutivo di Atto di Notorietà – con due marche da bollo da € 14,62 – che attesta che sei un pezzo grosso… nel senso fisico del termine. Quindi sei perdonato. Ma per sicurezza è meglio che reciti 5 Ave Maria e 5 Padre Nostro. Anche per scontare la vergognosa ex militanza rugbystica petrarchina 🙂

    @ Vincenzillo
    5.000 dollari! E che ci fanno, i giardinetti pensili sul tetto dell’auto? E i pannelli solari sul cofano? Io proporrei piuttosto l’importazione di un centinaio di milioni di cinesi per i risciò di nuova generazione: io la vedrei proprio bene una matrona alta ed elegante come Michelle Obama farsi un giretto per Washington col risciò presidenziale. Inoltre sarebbe una metafora dei rapporti economici tra Cina e i nuovi USA pantofolai… ah ah ah

  4. zamax, e pensa che bella soddisfazione, per il cinesino accaldato e affaticato dalla corsa post-prandiale, potersi liberare dei gas dei wanton fritti giusto in faccia alla first lady!!

  5. @ Vincenzillo
    Ehm… non so cosa sia un wanton fritto. O meglio non lo sapevo fino a che non ho cercato la parola su Google. E’ tutto vero!
    Chissà, alla coloured first lady potrebbe scappare uno “sporco muso giallo”! Si chiuderebbe davvero un’epoca!

  6. Mica male come programma.
    “Ricordate la terra non sta morendo, la stanno assassinando” . Il che è diverso.
    Ci sono dei colpevoli da ricercare.
    C’è un nemico da sconfiggere.
    Se è come dici Zamax il menscevismo alla lunga la vince. Per il sottoscritto fondatore del P.C.M.M. è una bella prospettiva. Io già sono bucolico…ad arrivare ad ecologico il passo è breve.
    🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s