Italia

Qui lo dico e qui lo nego

Esiste una maggioranza silenziosa del Paese, fatta di persone che lavorano, creano, faticano e che hanno fiducia nell’Italia e che, indipendentemente da come hanno votato nel passato, vogliono voltare pagina. Si ricorda cosa dicemmo alla manifestazione del Circo Massimo proprio due anni fa? C’è un paese migliore [“migliore”? Chi l’avrebbe mai detto? NdZ] di chi lo governa. Ora è il tempo di questo paese. (Walter Veltroni, intervistato da Repubblica)

In queste condizioni […] andare a elezioni dall’esito per giunta incerto sarebbe un suicidio. (Walter Veltroni, stessa intervista)

Penso a un modello […] un governo […] in grado […] di promuovere interventi immediati in almeno due settori: la lotta alla barbarie della precarietà giovanile e un nuovo patto per il lavoro, l’impresa, la produttività. (Walter Veltroni, intervistato da Repubblica)

Lo sa, per me è una ossessione civile [“civile”? Chi l’avrebbe mai detto? NdZ], questo paese si deve liberare dal suo immobilismo, […] deve fare i conti con i suoi problemi strutturali e dichiarare guerra a tutti i conservatorismi. (Walter Veltroni, stessa intervista)

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s