L’ora della Montagna liberal-giustizialista

Tre mesi sono un tempo sufficiente per metter fine alla commedia. Ora i montagnardi si muovono. E' il loro caro leader, Gustavo Zagrebelsky, a firmare la nuova enciclica di Libertà e Giustizia diretta a tutti gli adepti della Montagna. I quali ardentemente l'aspettavano: da tempo, infatti, vagavano raminghi su e giù per la penisola e … Continue reading L’ora della Montagna liberal-giustizialista

Una settimana di “Vergognamoci per lui” (62)

Un giorno di gogna non fa male a nessuno. Come dicono i filosofi più in gamba, è tutta esperienza. Su GIORNALETTISMO.COM PIER LUIGI BERSANI 20/02/2012 “Tra Fornero e Belen” dice il segretario del PD, “mia figlia sceglierebbe Fornero”. Non perché, parrebbe, sua figlia sia particolarmente intelligente, ma perché in pochi mesi il clima in Italia, in tema … Continue reading Una settimana di “Vergognamoci per lui” (62)

Mani lavate

Se volete capire Mani Pulite pensate alla spassosa, grottesca e strampalata avventura del Molleggiato al Festival di Sanremo. Lustri e lustri di cretinate riconosciute improvvisamente per quel che sono, senza alcuna pietà per un guitto che aveva messo istintivamente la sua prodigiosa e coltivata malagrazia al servizio del più aggiornato conformismo progressista, nelle cui aristocratiche … Continue reading Mani lavate

Una settimana di “Vergognamoci per lui” (61)

Un giorno di gogna non fa male a nessuno. Come dicono i filosofi più in gamba, è tutta esperienza. Su GIORNALETTISMO.COM GIORGIO NAPOLITANO 13/02/2012 In parte è scusato. Mezzo secolo almeno di sbobba cospirazionista, ancorché sussiegosa e antifascista, non passa senza incidere sul linguaggio comune. Tanto più se il passato è a falce e martello. Fatto sta … Continue reading Una settimana di “Vergognamoci per lui” (61)

Statalismo, bancocentrismo, giustizialismo

La divisione del lavoro presuppone un'apertura di credito al prossimo, un atto di fiducia verso l'altro. Ci dividiamo il lavoro confidando di poter poi scambiare il frutto delle nostre fatiche con quello di altre persone. Se non fosse così la lotta per la sopravvivenza, prima ancora di quella per il benessere, regredirebbe allo stato di … Continue reading Statalismo, bancocentrismo, giustizialismo

Una settimana di “Vergognamoci per lui” (60)

Un giorno di gogna non fa male a nessuno. Come dicono i filosofi più in gamba, è tutta esperienza. Su GIORNALETTISMO.COM LA DONNA LIBERA E MODERNA 06/02/2012 A Edirne, la vecchia Adrianopoli carica di storia millenaria, nella parte più occidentale della Turchia europea, vicino ai confini con Grecia e Bulgaria, un'associazione laica, l'Unione delle donne turche, … Continue reading Una settimana di “Vergognamoci per lui” (60)

La crisi siriana e la cambiale libica

Un anno fa furono le astensioni russa e cinese sulla risoluzione ONU, che decretò la no-fly zone sui cieli libici, a dare il segnale d'apertura della caccia a Gheddafi, un vecchio nemico dell'Occidente non più nemico, un vecchio foraggiatore del terrorismo internazionale convertitosi ad un affarismo proficuo per lui e per il suo spopolato e … Continue reading La crisi siriana e la cambiale libica

Una settimana di “Vergognamoci per lui” (59)

Un giorno di gogna non fa male a nessuno. Come dicono i filosofi più in gamba, è tutta esperienza. Su GIORNALETTISMO.COM IL FATTO QUOTIDIANO 30/01/2012 Che s'indigna perché Berlusconi non ha speso neanche un parola di circostanza per la morte di Scalfaro. Se l'avesse fatto la gazzetta dei puri gliene avrebbe naturalmente rimproverato, con più ragione, … Continue reading Una settimana di “Vergognamoci per lui” (59)