Pensierino su scienza, politica e teologia

Per Aristotele la scienza era, per così dire, la più astratta e la più nobile delle arti. Grazie a essa si arrivava a una conoscenza certa partendo da verità di per sé evidenti dette principi. Era l’attività massimamente deduttiva. Questo schema metafisico, integrato però dalla fede e dalla rivelazione, può essere applicato anche alla teologia, … Continue reading Pensierino su scienza, politica e teologia

Campagne d’infamia

E' stata lanciata una campagna d'infamia contro il teologo domenicano p. Giovanni Cavalcoli (il quale non è affatto un acido tradizionalista anti-conciliare) messa in moto con la nota tattica del campionamento di frasi ad effetto e delle provocazioni mediatiche. Il bersaglio non è preso a caso, in quanto la sua opera rappresenta una manifestazione di … Continue reading Campagne d’infamia

Montaigne, Pascal e i cattolici

Nel mondo cattolico vi è una sostanziale incomprensione di Montaigne e Pascal. Sul primo, benché dichiaratamente cattolico, agisce un pregiudizio negativo; sul secondo, benché fideista e giansenista, agisce un pregiudizio positivo. E' ben nota agli studiosi, benché quasi nascosta all'opinione pubblica, l'enorme influenza esercitata dal primo sul secondo. Non si esagera troppo se si afferma … Continue reading Montaigne, Pascal e i cattolici

L’implosione dell’Islam

La recente ondata di attentati terroristici in Kuwait, Tunisia e Francia (anche se sulla vera natura di quest'ultimo rimangono ancora dei dubbi) hanno riaperto il dibattito sulla natura e sulla pericolosità dell'integralismo islamico. Siccome, a nostro immodesto avviso, c'è in giro un sacco di confusione e reticenza, abbiamo deciso di dare anche noi il nostro … Continue reading L’implosione dell’Islam

Il peccato contro lo Spirito

Questa è una libera riflessione sul peccato contro lo Spirito. Come tale deve essere intesa. Il tono assertivo di questo breve scritto solo in parte riflette un certo grado d'intima sicurezza nell'autore; per il resto è dovuto alla sua serrata e inevitabile concisione. Ciò detto, procediamo. I passi evangelici che nominano esplicitamente il peccato contro … Continue reading Il peccato contro lo Spirito

L’equivoco del «vero Islam»

Partiamo però da un altro equivoco: la secolarizzazione, intesa solitamente come fenomeno contrario alla religione. La secolarizzazione, in realtà, è figlia del Cristianesimo. E' stato il Cristianesimo a distinguere la religione dal secolo, la chiesa dallo stato, a dare a Cesare quel che è di Cesare: a dare, cioè, al secolo quel che è del … Continue reading L’equivoco del «vero Islam»

Confutazione di Benigni

Questa è una rotonda confutazione del telepredicatore Benigni, delle sue chiacchiere e del fenomeno in sé. Per cimentarmi nell'impresa non mi sono premurato di assistere alle due serate sui Dieci Comandamenti, ma solo di leggere qua e là i resoconti giornalistici e di guardare qualche estratto del programma. «Eh? Come?», dirà qualcuno, «Ti metti a … Continue reading Confutazione di Benigni

Roberto Benigni, l’idolatra

Roberto Benigni, ovvero l'arte di lisciare il pelo al conformismo progressista con l'aria del mattacchione controcorrente che dice: «il re è nudo!». Dev'essere dura andare avanti per un vita a recitare questa farsa però il nostro sembra non stancarsene mai. Non credo sia per il vil denaro. O almeno non solo. Penso piuttosto a una … Continue reading Roberto Benigni, l’idolatra

L’aria fritta, però solenne, di Andrea Riccardi

Sull'efferata uccisione di 28 non musulmani in Kenya da parte dei miliziani islamisti di al-Shabaab è stato pubblicato sul Corriere della Sera uno spassoso articolo a firma di Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di S. Egidio. Ne parlo perché rappresenta un esempio perfetto dello stile del nostro campione, e perché il nostro campione è un … Continue reading L’aria fritta, però solenne, di Andrea Riccardi

Perché c’è inimicizia tra Cristianesimo e Islam

Il Cristianesimo vede se stesso (parlo ovviamente da un punto di vista cristiano) come il compimento dell'Ebraismo. Per il Cristianesimo l'uomo è prima di tutto – dogmaticamente - figlio di Dio. L'appartenenza alla propria famiglia, alla propria tribù, alla propria nazione viene dopo, ma attenzione, non viene rinnegata: Dio non annulla Cesare. Sul piano sociale … Continue reading Perché c’è inimicizia tra Cristianesimo e Islam

Prudenti più dei serpenti

Non è detto che sia proprio impossibile conciliare la schiettezza con la diplomazia, la sincerità con la politica. Si può dire sempre la verità, ma non occorre sempre dirla tutta. Una ben ponderata reticenza può essere il segno di saggezza e responsabilità. Bisogna essere candidi come colombe e prudenti come serpenti, come disse una volta … Continue reading Prudenti più dei serpenti

Vitalità dell’Islam? No, convulsioni

Nel web gira una mappa che rivelerebbe i grandiosi progetti del nuovo Califfato che ha visto la luce recentemente tra Siria e Iraq. In essa è compresa buona parte dell'Africa (da quella mediterranea in giù fino all'altezza, circa, del Camerun sull'Oceano Atlantico e del nord della Tanzania su quello Indiano); la penisola arabica, la Mesopotamia, … Continue reading Vitalità dell’Islam? No, convulsioni

L’Islam alle strette

Ma insomma: può esistere un Islam “moderato”, compatibile con la “modernità”, o l'Islam è costituzionalmente condannato al fanatismo integralista? Lo stesso fatto che ci poniamo questa domanda dimostra che involontariamente noi tutti, in Occidente, abbiamo assimilato un concetto di “religione” mutuato dalla natura del Cristianesimo, e che la nostra, nel più largo senso del termine, … Continue reading L’Islam alle strette

L’inappuntabile pacifismo di Andrea Riccardi

Sappiamo bene che in qualsiasi conflitto le colpe non stanno mai tutte dalla stessa parte. Ciò basta all'ineffabile Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant'Egidio, e «operatore di pace» di statura internazionale, per non sbilanciarsi mai più del dovuto, e per lanciare i suoi gridi d'allarme e i suoi appelli, sempre ornati da firme illustri … Continue reading L’inappuntabile pacifismo di Andrea Riccardi

Controcanto di Natale

L'arcivescovo e teologo Bruno Forte scrive sul Sole24Ore. Forse perché è autore di infelici riflessioni come questa natalizia? Sentite: "«Praticare la giustizia»: è il primo impegno che Michea indica per vivere a testa alta il tempo della crisi e superarne gli effetti, a costo certamente di sacrifici e di scelte esigenti. Pratica la giustizia chi … Continue reading Controcanto di Natale

Ma è l’Islam ad essere in crisi

Non sappiamo come andranno a finire i repentini rivolgimenti che continuano a scuotere il Nord Africa, e in parte il Medio Oriente. C'è chi teme nuove conquiste da parte del fondamentalismo religioso, e quindi un rafforzamento dell'Islam, e c'è chi prende la palla al balzo per dire che la democrazia, concepita come un specie di … Continue reading Ma è l’Islam ad essere in crisi

La Chiesa, Israele e la Terra Promessa

Ha detto Cyrille Salim Bustros, arcivescovo di Newton dei greco-melkiti (Usa), nel corso del Sinodo vaticano sul Medio Oriente, chiusosi, fra l'altro, con la richiesta alla comunità internazionale di metter fine all'occupazione israeliana dei territori palestinesi, in applicazione delle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite: La Terra Promessa, per noi cristiani è stata … Continue reading La Chiesa, Israele e la Terra Promessa

La Chiesa di Ratzinger

Non era poi difficile indovinare che con l’ascesa al soglio pontificio del pastore tedesco di piccola taglia ma di non piccolo ingegno Joseph Ratzinger per la Chiesa Cattolica si sarebbe aperto un periodo aspro e di confronto col mondo. Non certo per le belliche volontà di Benedetto XVI, ma per il carattere particolare – ma … Continue reading La Chiesa di Ratzinger

La Repubblica Islamica in un vicolo cieco

Che in questi giorni proprio la nazione simbolo del radicalismo islamico sia in preda a convulsioni così gravi da far sperare in una caduta del regime degli ayatollah non è affatto strano. Esistono anzi i presupposti per vedere nell’Iran l’anello debole – il grosso anello debole - dell’Islam. Per una serie di ragioni che si … Continue reading La Repubblica Islamica in un vicolo cieco

E i minareti caddero in testa ai maîtres à penser

“La meglio democrazia” era il titolo del mio ultimo articolo su Giornalettismo.com. Denunciavo il fatto che proprio ora che, dopo il lunghissimo tirocinio del suffragio ristretto e i collassi totalitari del secolo scorso, il suffragio universale dimostra di aver raggiunto nei paesi occidentali una maturità sufficiente per sottrarsi non solo al giogo delle ideologie novecentesche, … Continue reading E i minareti caddero in testa ai maîtres à penser

Quell’inutile schiaffo alla Cristianità

Il professor Michele Ainis, sulla Stampa, ci ricorda che l’esposizione del crocifisso nelle aule scolastiche è un retaggio di regolamenti e circolari degli anni dell’epoca fascista, seguiti ai Patti Lateranensi. Ma che “si può subito osservare che nessuna legge della Repubblica italiana impone il crocifisso nelle scuole.” Si potrebbe anche osservare che la Repubblica Italiana, in questo … Continue reading Quell’inutile schiaffo alla Cristianità

Le vittorie di Pirro dell’Islam e degli utili idioti democratici

[Sull'improvviso ravvivarsi della questione dei crocifissi in aula, dovuta alla recente sentenza della Corte Europea dei diritti dell'uomo, ho scritto un articolo in buona parte messo insieme con cose già scritte in passato in questo mio blog, alcune anche tre anni fa: mi lusingo del fatto che, dal mio punto di vista - ovviamente - stiano … Continue reading Le vittorie di Pirro dell’Islam e degli utili idioti democratici

I poveri in spirito, gli operatori di pace ed i poveri pacifisti

GLI INDEMONIATI DI "PAX CHRISTI" Nella gara a chi la spara più grossa che accompagna l’isteria – quella sì temibile – seguita al varo del “decreto sicurezza”, non poteva mancar di far sentire la propria voce “Pax Christi”. Prima l’alto grido di dolore: “Offesa, atto eversivo e bestemmia: un'offesa alla famiglia umana, un atto eversivo … Continue reading I poveri in spirito, gli operatori di pace ed i poveri pacifisti

Ho firmato l’appello per Eluana

Ho firmato l'appello per Eluana. Perché è una buona battaglia, e sarà utile anche se sarà persa. Non starò qui a strologare da incauto inesperto attorno al concetto di provvedimento di "volontaria giurisdizione", quale in effetti è la "sentenza" della Corte d'Appello di Milano: solo mi informo e leggo che "è sempre revocabile e non … Continue reading Ho firmato l’appello per Eluana

I poveri in spirito e lo spirito del capitalismo

[Premessa: buona parte del post è un collage di cose già scritte in questo blog, che ho riorganizzato allo scopo di smascherare - in questi tempi di "tribolazione" per la libertà economica - interpretazioni mistificatorie sempre di ritorno del messaggio cristiano] In un bell'articolo dal titolo "Meglio il capitalismo cattolico di quello anglosassone" (da intendersi nell'ambito del … Continue reading I poveri in spirito e lo spirito del capitalismo

Fariseismo antiebraico

Il neoentusiasta di Gesù e valoroso atleta dell'astinenza sessuale Nicola Legrottaglie, intervistato dalla Gazzetta dello Sport, si è prodotto in questa uscita dal sapore veterotestamentario sui fatti di Gaza: "Cosa pensi di quello che sta succedendo a Gaza in questi giorni?" "Sapevo già che sarebbe successo, è una profezia della Bibbia. Il popolo di Israele … Continue reading Fariseismo antiebraico

Queer end of the year

Chissà voi come avete passato gli ultimissimi giorni del 2007: io sono riuscito ad impegolarmi in una discussione sull'omofobia nel sito de La Stampa. A ricordo di quest'impresa assai rischiosa di sospetto gusto sadomasochistico e per non aver l'impressione di aver buttato via il tempo, eccovi un post con la raccolta dei miei interventi. L'inizio è … Continue reading Queer end of the year

L’errore tradizionalista

La moderna democrazia e il capitalismo non sono registrati all'anagrafe della storia con una data di nascita precisa. Essi infatti non sono altro che l'ultimo vestito indossato dalla libera società e dalla libera economia. E la loro caratteristica fondamentale è il continuo cambiamento. Non esiste una democrazia statica né un capitalismo statico. Questo è il … Continue reading L’errore tradizionalista

Democrazia e diritto naturale

Come ho scritto nel post precedente, le filosofie liberaliste nel XX secolo hanno guardato con diffidenza al diritto naturale. Ne è un esempio questo brano di Ludwig Von Mises tratto dalla sua (grande) opera Socialismo, analisi scientifica e sociologica, apparsa nel 1922 (prima edizione tedesca, successivamente rivista e ampliata): La dottrina del diritto naturale ha commesso … Continue reading Democrazia e diritto naturale

De la préméditation et du n’y pas penser

Premessa: il 2 febbraio 2007 venne alla luce nel mio blog, strombettando sicumera, come spesso capita agli esordienti, pur se non più giovinotti, un post battezzato col nome di: La non-eutanasia di Montaigne; sottotitolato con teutonica precisione: Confutazione di un elzeviro di Massimo Adinolfi apparso su Left Wing il 21 novembre 2005 intitolato “L’eutanasia di Montaigne”. Il ritardo con il … Continue reading De la préméditation et du n’y pas penser