Una settimana di “Vergognamoci per lui” (129)

Un giorno di gogna non fa male a nessuno. Come dicono i filosofi più in gamba, è tutta esperienza. Su GIORNALETTISMO.COM NICHI VENDOLA 03/06/2013 Manifestazione a Bologna in difesa della Costituzione nel giorno della Festa della Repubblica. Iniziativa promossa dal club montagnardo “Libertà e giustizia”. Nome: “Non è cosa vostra”. (Che fosse cosa loro l'avevamo capito da … Continue reading Una settimana di “Vergognamoci per lui” (129)

Una settimana di “Vergognamoci per lui” (100)

Un giorno di gogna non fa male a nessuno. Come dicono i filosofi più in gamba, è tutta esperienza. Su GIORNALETTISMO.COM MICHAELA BIANCOFIORE 12/11/2012 Dopo tanti anni di pericolo populista inconsistente ma ossessivamente propagandato dai media, è arrivato, nel silenzio dei media e con la complicità dei media, il populismo vero, quello della retorica anti-casta, sottoprodotto della … Continue reading Una settimana di “Vergognamoci per lui” (100)

E allora ricapitoliamo

RENZI E LA SINISTRA Il problema di Renzi è che il suo non è un progetto di sinistra. Non lo è in Italia. E neanche in Europa. Quando si fa politica non ci si può scegliere un paese d'elezione nel quale le nostre idee trovano magicamente una collocazione politica ideale. Se lo si fa, o s'imbroglia … Continue reading E allora ricapitoliamo

Una settimana di “Vergognamoci per lui” (95)

Un giorno di gogna non fa male a nessuno. Come dicono i filosofi più in gamba, è tutta esperienza. Su GIORNALETTISMO.COM MARCO FOLLINI 08/10/2012 Da quando è entrato nel Pd è come se fosse stato inghiottito dal Leviatano. Sparito. Eppure qualche anno fa era considerato una cima, una risorsa della repubblica. Si presentava come alfiere del moderatismo, … Continue reading Una settimana di “Vergognamoci per lui” (95)

Una settimana di “Vergognamoci per lui” (85)

Un giorno di gogna non fa male a nessuno. Come dicono i filosofi più in gamba, è tutta esperienza. Su GIORNALETTISMO.COM PIPPO BAUDO 30/07/2012 A mio avviso quella volta Sharon Stone era completamente sbronza, e lo avrebbe fatto anche col primo cameriere, ma che dico?, anche con la prima cameriera dell'albergo che avesse messo piede nella sua … Continue reading Una settimana di “Vergognamoci per lui” (85)

Grillo e Berlusconi

Se per attaccare Grillo il non poco antipolitico Vendola l'ha accostato a Berlusconi, ciò significa che per la sinistra “politica” e “ragionevole” l'anatema contro il Caimano è ancora ben vivo. In realtà anche l'antiberlusconismo rientra nel cerchio magico dell'antipolitica. E il piccolo Grillo è solo un prodotto di questa più grande antipolitica. Scrissi qualche anno … Continue reading Grillo e Berlusconi

Una settimana di “Vergognamoci per lui” (63)

Un giorno di gogna non fa male a nessuno. Come dicono i filosofi più in gamba, è tutta esperienza. Su GIORNALETTISMO.COM LE FARC 27/02/2012 I terroristi marxisti delle Forze Armate Rivoluzionarie Colombiane si sono stufati: dopo trent'anni dicono basta ai rapimenti. Non ne possono più neanche loro. Che barba. Al più presto libereranno i loro ultimi dieci … Continue reading Una settimana di “Vergognamoci per lui” (63)

Berlusconi e i chiacchieroni

Per Confindustria la manovra è timida. Ma per l'immaginifico Vendola basta e avanza per descriverla come “una violenza, un vero e proprio colpo di stato sociale”. Figuriamoci se fosse stata “coraggiosa”. Per gli economisti che scrivono sui grandi giornali di centro che guardano a sinistra, come la DC di tendenze suicide, la manovra non ha … Continue reading Berlusconi e i chiacchieroni

Cara sinistra, uccidi Berlinguer

Anno quasi nuovo, e vita irrimediabilmente vecchia per la sinistra italiana. Di tutti i problemi “strutturali” del nostro paese questo è oggi senza alcun dubbio il più grande, perché sta alla base della piramide. Dietro la facciata della contabilità. E mai risolto, perché finora al suo nodo centrale si continua a girare intorno, facendo finta … Continue reading Cara sinistra, uccidi Berlinguer

Berlusconi conserva la maglia rosa

A dimostrazione che le care vecchie passioni dominano nel mondo moderno come dominavano ai tempi di Achille ed Ulisse, non solo gli scalmanati predicatori delle gazzette di sinistra ma pure gli augusti opinionisti dei noiosi e tremebondi fogli della borghesia illuminata si sono ora ridotti a sperare nei leghisti pur di non vedere il Caimano … Continue reading Berlusconi conserva la maglia rosa