Gli errori dell’Occidente in Bosnia-Erzegovina

Nei giorni scorsi abbia avuto un'altra prova della fatuità con la quale l'Occidente si muove nello scacchiere internazionale. Il Consiglio di Sicurezza dell'Onu, che evidentemente non ha altro di meglio da fare che pontificare, in occasione del ventennale del massacro di Srebrenica, nel quale almeno 8.000 musulmani bosniaci inermi furono trucidati dalle truppe serbo-bosniache del … Continue reading Gli errori dell’Occidente in Bosnia-Erzegovina

La Grande Albania e le Piccole Jugoslavie

Degli incidenti avvenuti durante la partita di calcio fra Serbia e Albania hanno colpa anche l'Europa e gli Stati Uniti. Era fatale che nell'Europa orientale e nei territori dell'ex Unione Sovietica, dopo il periodo di sbandamento ma anche di euforia seguito al crollo del comunismo e dopo il superamento della fase del primum vivere, con … Continue reading La Grande Albania e le Piccole Jugoslavie

Piccole Jugoslavie crescono (di numero) (2)

[A circa un anno di distanza dalla prima, ecco una seconda puntata di considerazioni sul futuro della ex-Jugoslavia. Come per la prima non c'è niente di preordinato: ho solo assemblato i miei commenti ad un articolo apparso sul sito Libertiamo.it, qualche mese fa ormai, che fra l'altro rieccheggiano quanto già scritto in precedenza.] Se il caos post-jugoslavo … Continue reading Piccole Jugoslavie crescono (di numero) (2)

La Russia e la crisi dell’ideologia democratica (2)

Le Americhe non sono altro che una grande proiezione dell'Europa Occidentale: gli spagnoli, i portoghesi, gli inglesi e in piccola parte, i francesi, hanno potuto colonizzarle e popolarle in grandi distese uniformi; così come la Russia è la grande proiezione slava dell'Europa Orientale. Bloccati geograficamente nel mezzo dell'Europa continentale settentrionale e meridionale, travagliati dalle vicende … Continue reading La Russia e la crisi dell’ideologia democratica (2)

La Russia e la crisi dell’ideologia democratica (1)

«He sat, in defiance of municipal orders, astride the gun Zam-Zammah on her brick platform opposite the old Ajaib-Gher - the Wonder House, as the natives call the Lahore Museum. Who hold Zam-Zammah, that "fire-breathing dragon", hold the Punjab; for the great green-bronze piece is always first of the conqueror's loot.» «Se ne stava, a … Continue reading La Russia e la crisi dell’ideologia democratica (1)

Piccole Jugoslavie crescono (di numero) (1)

Nel blog di Mario Sechi, qui e qui, ho partecipato ad un'interessante discussione a tre (io, Zagazig e un certo Rifat Lica, albanese o kosovaro) sulla recente indipendenza del Kosovo. Assai scorrettamente e credendomi evidentemente il più intelligente di tutti, ho raccolto in un post i miei interventi. Questi sono i frutti purtroppo di una pedissequa … Continue reading Piccole Jugoslavie crescono (di numero) (1)